lunedì 6 aprile 2020

Francia in moto – Col de l’Iseran.





Itinerario francese, ma facilmente raggiungibile dall’Italia ed adatto ad essere inserito in circuiti di più ampio respiro, sulle Alpi francesi e lungo la Route des Grandes Alpes .









Si parte da Lanslebourg, punto di arrivo dal Moncenisio e dal Galibier, in direzione di Bonneval sur Arc: una volta superato il Colle della Maddalena la risalita della Val Moriana, lungo il corso del fiume Arc, si presenta piacevole e ricca di gradevoli scorci.






Dopo Bonneval, si guadagna quota in maniera più netta e progressivamente il panorama cambia.








Di tornante in tornante,lo spettacolo delle Alpi Graie è sempre più maestoso.









Anche in pieno luglio, il passo, che con i suoi 2770 m. si presenta come il più alto valico asfaltato d’Europa, è meta non solo di turisti ma anche di sciatori, che sotto il sole estivo impegnano le piste del vicino ghiacciaio.










La discesa verso la Val d’Isere è panoramica ma alquanto impegnativa per i motociclisti: non poche, infatti, le ripide curve a “cavatappi”, da affrontare con prudenza.










Dopo Tignes, fino a Bourg-Saint-Maurice, la guida si fa più agevole, e si arriva a fondo valle pronti ad affrontare nuove sfide, come la salita al Piccolo San Bernardo oppure la discesa verso Albertville.







giovedì 2 aprile 2020

Francia in moto - Galibier e Telegraph.







Briançon, oltre ad essere una gradevole meta turistica, è in una posizione strategica per chi voglia percorrere la Route des Grandes Alpes e le altre strade delle Alpi francesi : per noi italiani, arrivarci è facile, ad esempio da Monginevro, Colle dell'Agnello, Moncenisio, Colle della Lombarda..  Molti di questi itinerari transfrontalieri potete trovarli descritti su questo Blog.







L’itinerario che ora vi descriviamo è invece interamente francese e porta, fra l’altro, in cima al Galibier, uno dei “Cols” più amati dai motociclisti: si parte da Briançon e si va verso "le Pays de la Meije", risalendo da Serre Chevalier , fino al Col de Lautaret.








Al Lautaret  inizia la salita, con paesaggi via via più impressionanti, fino ad arrivare , un po’ prima della cima allo stretto tunnel che protegge la strada, consentendole una stagione di  apertura al traffico un po’ più lunga, visto che spesso la neve chiude il valico anche a giugno inoltrato.












Queste foto sono state scattate nel luglio del 2018, ed in quel mese è in genere aperto al traffico anche il ripido tratto di strada che porta fino ai 2642 m. slm del “Colle”, uno dei più alti d’Europa: per arrivarci si percorrono, in alternativa al tunnel, una serie di stretti tornanti, che salgono e poi ridiscendono, fino a ricongiungersi alla strada principale, all’uscita del tunnel stesso.







Qui inizia la discesa verso la Savoia e verso Valloire, che in estate ospita uno dei più celebri raduni “Biker”, il Punta Bagna.








Dopo Valloire, si supera il Col du Telegraph e si ridiscende verso la Val de Mauresme.







A  Lanslebourg si conclude questo itinerario ma si aprono, per i motociclisti, altre interessanti opportunità! Il Moncenisio riporta in Italia, oppure verso nord  si sale al Col de l’Iseran.