domenica 2 febbraio 2014

TEATRO E’ PASSIONE – Beatrice



Per la prima volta Doctorharley RideReporter intervista un’attrice: una donna che ha scelto il teatro, forse la strada più difficile fra quelle che il mondo dello spettacolo può offrire.




Beatrice Varalta,  appassionata attrice veronese, ha accettato di parlarci di lei. Cogliamo questa occasione, ed iniziamo con una domanda apparentemente banale: perché il teatro?

Sano esibizionismo ….  Da sempre mi ha  affascinato  come dal nulla si possano con poche cose creare ambienti diversi,  trovo molta soddisfazione nel trasmettere allo stesso modo emozioni diverse.. dal riso al pianto. E tutto questo senza fare affidamento sull’aspetto fisico, che per una donna è essenziale se vuol fare per esempio televisione o cinema.












Complimenti per la tua risposta: una scelta coraggiosa, soprattutto perché, con l’aspetto che ti ritrovi, avresti potuto scegliere di dare spazio al tuo “sano esibizionismo” con una attività di più facile approccio. Avresti potuto, per esempio, fare la modella,

Il teatro mi estrania dalla realtà..mi rilassa ed è la dimensione in cui io mi sento davvero realizzata. Fare la modella non mi interessa.







Ok, Bea.. ma dalle foto non sembra proprio che fra te e la fotocamera non vi sia feeling, tutt’altro… ti poni davanti all’obiettivo con grande naturalezza. Le foto che hai accettato di scattare per noi lo testimoniano…

E’ normale, per un’attrice, gestire il proprio aspetto fisico..

 










Torniamo al teatro: raccontaci le tue esperienze più gratificanti e più emozionanti…

Beh….  L’emozione mi prende ogni volta, mente attendo l’aprirsi  del sipario..
Come esperienze gratificanti, invece, di recente  mi ha contattato una importante compagnia di Verona per affidarmi un ruolo in un loro spettacolo ed io che non me l’aspettavo ho fatto i salti di gioia.
Dal punto di vista emozionale, poi, mi sento particolarmente legata ad un lavoro portato in scena grazie ad un giovane e valente regista, tutto incentrato sulla condizione famigliare e sul dramma del femminicidio: l’ho portato in scena più volte ma sempre con il medesimo entusiasmo.




Uno sguardo al futuro: quali personaggi porterai in scena?

.. chi meglio di me può egregiamente interpretare una zitella acida????!!! Ebbene si.. questo sarà il mio ruolo nel prossimo spettacolo che andrà in scena in occasione della rassegna teatrale estiva veronese.

 



Zitella acida? Non ti ci vediamo .. ma una brava attrice deve poter interpretare tutto ed il contrario di tutto… Grazie, Bea … un saluto per i nostri lettori?

In puro stile teatrale, più che un saluto … uno sberleffo!!!



Naturalmente scherzavo. Grazie a tutti i lettori che ci hanno seguito sin qui.. ed andate a teatro! Il teatro è la vita!... e la vita è, a volte,  un teatro!

Verremo di sicuro ad assistere a qualche tuo spettacolo: nel frattempo, i lettori ed io ci gustiamo le tue foto!





Nessun commento:

Posta un commento