martedì 22 novembre 2016

Lady Racer – Anna



 



..quando Anna veste la tuta, quando Annette scende in pista con la sua CBR 600 RR...  la parola d’ordine è una sola..  DAGHENE!!! 

 



Veneta doc, rossa doc, motociclista doc, ma soprattutto una giovane donna alla quale  passione,  grinta, e tanta caparbietà, hanno  consentito di affrontare con successo i circuiti più belli del mondo, da Brno a Portimao, da Jerez a Valencia, Cartagena, Almeria e Magny Cours. 

 






Nel 2011 al Trofeo Femminile FMI  ha conquistato il   2° posto nella categoria Esordienti. Poi con Rehm, organizzatore di un "Campionato amatoriale" in tutta Europa, ha dominato la categoria Ladies, piazzandosi al 1° posto sia nel 2014 che nel 2015.



 





Con questi scatti, però, Anna ci vuole far capire che celata dietro ad una tuta, si può scoprire tanta femminilità.  Sentiamo come Anna stessa illustra questo concetto, questi scatti che ha ribattezzato “Inside a rider”:



Scatti che sembrano in successione, un "introspettiva" su una pilota, dapprima completamente "in divisa da adrenalina", quella in cui si trova più a suo agio, che si spoglia man mano di un'armatura per ritrovare una femminilità forse poco consapevole, perchè in sella in realtà non vale nulla, anzi, a volte è d'impiccio.  Ma è bello giocare e ritrovarsi bene anche "con queste spoglie", provare "l'effetto che fa", perchè in fin dei conti, una donna lo è sia col tacco che con gli stivali ben allacciati.  

 









 





Chiarissimo, direi!! E molto ben espresso da queste foto... 

 










Ma abbiamo un paio di domande, da rivolgere ad Anna. La prima: cosa significa “essere pilota di moto”? 



Always a rider , dico io...  Un pilota di moto lo è sempre e ovunque. La passione, la grinta, i sacrifici e l'impegno che mette quando è in sella, lo accompagnano praticamente sempre, fanno parte della sua vita. E'  una "maniera" di affrontare ogni situazione, nella vita privata, nel lavoro, nei rapporti sentimentali.   Non "si impara" una passione. La si ha dentro, non se ne può fare a meno, ci si convive, si sprigiona e si palesa in ogni momento,  perchè fa parte del proprio essere. E forse, qualsiasi cosa si faccia fuori dalla pista, in realtà è un contorno ad essa, una preparazione, un'attesa. 

 





Grande, Anna!!! E veniamo alla seconda: si vedono sulle strade sempre più donne motocicliste, che non hanno nulla da invidiare ai loro compagni di viaggio maschi. In pista non pare che sia così.. di donne se ne vedono ancora poche. Ma allora, chi può diventare un pilota, anche una ragazza può provarci? 



Certo!  "chiunque" può essere un pilota , uomo o donna che sia. E per chiunque, intendo chiunque abbia dentro un grande fuoco che lo spinge ad applicarsi, a fare sacrifici, ad avere fame di imparare, di sbagliare e di riprovare. Ed in particolare alle ragazze, voglio dire che io per prima, quando ancora l'idea di andare in pista e di fare una gara era solo un grande sogno dentro il mio cuore, guardavo le pilote già "formate" con occhi pieni di ammirazione e stima, pensando "mi piacerebbe...ma non sarò mai come loro".   

 




 

In realtà anche io sono arrivata a cavalcare la mia moto nelle piste più belle e adrenaliniche del mondo, indossando una tuta che solo ad infilarla ti fa entrare in un mondo a sè, sono arrivata ad assaporare gli incredibili momenti che precedono lo spegnimento del semaforo, le scosse emotive regalate dalla bagarre, gli occhi che si riempiono di lacrime dopo la bandiera a scacchi... E ve lo dice una che la prima volta in pista era terrorizzata ed impacciata!  Ora forse qualcuna, vedendo le mie foto in piega, o i video on board sopra i 12.000 giri,  potrebbe pensare "come mi piacerebbe, ma non ce la farò mai". 

Proprio a queste ragazze voglio dare questo messaggio: ANCHE TU PUOI! 

 







 

Grazie Anna: sappiamo che ANCHE TU PUOI sarà il filo conduttore  di una azione di coinvolgimento che intendi portare avanti per tutte le ragazze attratte dalla pista ma ancora intimidite. 

Se vorrai, Doctorharley Ridereporter ti seguirà e sarà felice di testimoniarne il successo, con le sue foto!!  

DAGHENE!!!!



 

Credits 

Modeling & Editing: Anna Sperandio


Make Up:  Sofia Blinda per Voguemaker

 

Si ringrazia Alvin's di Milano per aver gentilmente consentito le riprese nel suo dehors. 

 

 

1 commento:

  1. brava per l'impegno e simpatica,,,e Veneta, il che non guasta!!!

    RispondiElimina