domenica 11 giugno 2017

Lady Racer - Melissa



È possibile sfilare per miss Italia ed andare anche in moto? Certo che sì, e Melissa ne è la prova vivente! Quando si è fatta ammirare sulla passerella per “la più bella delle italiane”, giungendo a sfiorare le finali di Salsomaggiore, andava già orgogliosamente in moto.




L’esperienza come Miss è rimasto un bel ricordo, ed anche l’inizio di una gratificante carriera da modella, ma la passione per la moto è rimasta ed è cresciuta. “Tengo molto alla femminilità ed alla sensualità che appartiene di diritto dalla nascita alle donne, ed è una cosa che cerco sempre di curare, ma in me c'è anche il mio alter ego che invece è forte ed aggressivo più di un uomo!! Il bello è proprio riuscire ad essere entrambe le cose...”









“Appassionata di motori da sempre, non ho mai giocato con le Barbie a cui preferivo sempre le Micro-machine, anche se  poi passavo ore a provare trucchi e vestiti di mia sorella più grande. Ho girato il mondo grazie a mio padre, e questo mi ha reso una donna estremamente indipendentemente,  tanto da avere la forza ed il coraggio di intraprendere la passione per macchine e moto completamente da sola! Mai fatta "scuola guida",  sono sempre salita ed ho iniziato a guidare qualsiasi cosa...”









Dopo anni ed anni di guida in strada, Melissa ha deciso, qualche tempo fa, di cimentarsi in pista: e qui sono partite altre sfide! Certo, gli amici piloti fanno di tutto per avere una ombrellina così, e con grande humour lei non dice di no, ma la vera Melissa è quella che si infila la tuta racing ed inanella giri di pista per migliorarsi sempre di più. Poi, smessa la tuta e riposta la moto in garage, la “pilota” lascia un po’ di spazio anche alla “modella”.







Nel posare, oltre ad innegabili doti fisiche, Melissa si propone con tutta la sua forte personalità, alla quale sicuramente l’andare in moto ha dato molto. “Nella mia vita ho avuto la fortuna di poter fare moltissimi sport e mia mamma impazziva perché uscita dalla lezione di danza classica, mi accompagnava ad arti marziali”.











Il suo sguardo davanti all’obiettivo ha la stessa intensità di quando, sotto il casco, fissa le luci dello start o la bandiera a scacchi. “Così come  la  passione per la moto,anche quella per la fotografia , espressione del mio lato più femminile, mi consente di mettermi ogni volta in gioco, in altre fantastiche avventure ed esperienze che hanno  contribuito alla persona che sono.”









E direi che hai proprio ragione, cara Melissa! Appassionata motociclista, fantastica modella e grande personaggio! Da parte di Doctorharley e di tutti i suoi lettori, un grosso in bocca al lupo!!!



 

Credits:


Nessun commento:

Posta un commento